Taccuini immortali

Nel suo coccodrillo pubblicato dal quotidiano londinese The Independent viene definito «incorreggibilmente elegante». Ma Bruce Chatwin era molto di più. E’ stato uno dei più importati scrittori e viaggiatori del Novecento, la cui vita veloce e piena di mistero ha contribuito a rendere il personaggio mito e quindi immortale. A quarant’anni dalla pubblicazione del suo libro più importante, ’In Patagonia’, lo scrittore inglese viene raccontato in molte delle sue caratteristiche e passioni: tra queste quella di annotare tutto in un taccuino da cui non si separava mai, sui cui abbozzava emozioni che poi diventavano prosa dei suoi libri.

Lo stesso sapore di quel taccuino si può ritrovare nei libri di appunti di Pineider di varie dimensioni e colori: dai più ricchi rilegati in pelle ai più giovani e divertenti con colori accesi come rosso o giallo fino ai più classici blu o beige.